Brrr… Che freddo a Miss Inverno ๐Ÿ˜Šโ„โ›„ Andora. 13 dicembre 2017.

_20171209_180059

Ormai l’inverno รจ arrivato, in maniera anche parecchio prepotente. I miei spostamenti si devono limitare, altrimenti corro il rischio di prendermi un bel malanno! A quarant’anni basta un po’ d’aria per ritrovarsi con il torcicollo o il mal di gola. Poi non sono mica una fotomodella che deve fare le foto per lavoro! ๐Ÿ˜‰ Ho pensato cosรฌ di creare la rubrica “Racconti Invernisti”, che raccoglierร  i miei racconti intimisti durante l’inverno. Puรฒ essere che mi verrร  voglia di creare anche la versione estiva, ma per inventare una crasi tra “estate” e “intimisti”,  mi devo ancora attrezzare ๐Ÿ˜‰

Non per andare controcorrente, ma il mese di dicembre non รจ tra i miei preferiti.

In questo mese, negli anni passati, mi sono trovata a trascorrere diversi giorni in ospedale, come paziente e come parente di paziente (scusate le rime). Quindi, i ricordi non sono dei piรน felici.  Anzi sono di quelli che vorresti non riaffiorassero piรน, ma spesso fanno capolino uscendo dall’inconscio piรน profondo e cosรฌ faranno per tutta la vita.

D’altro canto, l’atmosfera che si respira durante il periodo natalizio, mi infonde sempre una grande gioia e positivitร .

Tutto nell’aria sembra parlare di Amore e Fratellanza, cominciando dalla radio. Amo il Natale anche quando comincio a sentire delle campanelle suonare e sรฒ per certo, che “All I want for Christmas is You” sarร  la canzone trasmessa ed anche se la sรฒ a memoria, penso che “perรฒ Mariah ha davvero una bella voce”  e mi ritrovo a cantarla a squarciagola. Alla pari di “Last Christmas”,  che altrochรฉ a memoria, riesco quasi a fare tutti i sospiri di George Michael, che amo, oltre per la sua fantastica voce, anche perchรฉ รจ stato parte della colonna sonora della mia vita. ๐Ÿ’™

DSC_4289
L’albero di Natale ha sempre il suo fascino

Amo il Natale anche quando incontro persone che magari non vedo da tempo e a fatica mi salutano, ma i giorni precedenti al Natale sembra facciano a gara per augurarti Buone Feste.

Amo il Natale, con tutte le sue luci, le sue musichette ed i suoi addobbi sparsi in ogni dove. Mi piace vedere le facciate delle case illuminate, un po’ meno i Babbi Natale in arrampicata ๐Ÿ˜‰

Il Natale, penso un po’ a tutti ed anche a chi come me non ha figli, ti fร  tornare bambino, quando l’unica preoccupazione che avevi era la speranza che Babbo Natale avesse capito bene le richieste scritte nella letterina (una volta era cosรฌ…๐Ÿ’“)

DSC_4287

Quando sei un bambino, il mondo appare o almeno cosรฌ dovrebbe essere, un luogo sicuro, dove le persone ti amano in modo incondizionato e innocente. Ci si trova in una zona di comfort (per dirla in inglese “comfort zone”), che poi nel prosieguo della vita, cambierร  forma e contorni.

Da adulti, la comfort zone รจ qualcosa di soggettivo per ognuno di noi. Per esempio, avete presente quando dal dentista sentite pronunciare la frase “prenda il martelletto” o “le passo la fresa”? (frasi peraltro sentite proprio ieri… Managggg ๐Ÿ˜จ) E tu cominci a sudare freddo al pensiero che quegli attrezzi saranno usati contro di te? Ecco, questa รจ proprio la sensazione opposta a quella che si prova nella zona di comfort ๐Ÿ˜

DSC_4290.JPG

A parte gli scherzi, ognuno di noi si sente completamente a suo agio nelle proprie abitudini e convinzioni, oltre le quali si ha paura di andare. Infatti questa “zona”, nonostante il nome di connotazione positiva, non รจ altro che un muro di cinta che ci creiamo per proteggerci dai cambiamenti, durante i quali non sappiamo come comportarci.

Non voglio addentrarmi ancora in questo argomento, perchรฉ non ho i mezzi per farlo, sebbene mi abbia sempre affascinato il mondo della psicologia e dell’animo umano.

Per tornare con i piedi per terra, vi posso dire che nella mia vita parecchie volte mi sono trovata a dover affrontare dei cambiamenti, alcuni voluti ed alcuni improvvisi e non voluti. In entrambi i casi non รจ stato facile, รจ come aver dovuto ricostruire mattone per mattone, il mio muro di cinta, fatto delle piccole cose quotidiane che aiutano tutti noi a sentirci al sicuro.

Ad Andora io mi sento “al sicuro” ๐Ÿ˜Šsarร  perchรฉ ci ho vissuto tutta una vita.

Sabato scorso infatti ero qui. Sono venuta a vedere il concorso di “Miss Inverno 2017”, concorso locale che elegge la reginetta d’Inverno appunto.

Prima del concorso ho fatto una sosta al caldo in uno dei bar / caffetteria storici di Andora. Il Caffรจ Doria รจ un’istituzione qui: da sempre luogo di ritrovo per un semplice caffรจ o per una lussuriosa coppa gelato. Con il mio outfit mi sentivo in completa simbiosi con l’ambiente.

DSC_4306

A me diverte cambiare look a seconda dell’umore e del luogo dove mi reco, peccato che a volte non lo faccio a seconda del tempo, perchรฉ sabato faceva veramente taaaaanto freddo ed io non ero abbastanza coperta.

DSC_4301.JPG
Per il mio outfit di sabato : 
cominciando a vestirmi, mi sono resa conto alla fine che avevo un look quasi monocromatico. Se mi state seguendo, avete giร  capito che adoro tutti i toni del bordeaux / viola / rosso scuro (il rosso รจ un colore che apprezziamo di piรน in etร  matura๐Ÿ˜‰). Sotto avevo un maglioncino rosa abbinato ad una pantagonna color vino, di Olly Doo, marca Made in Italy acquistabile su Qvc. Di un tessuto confortevole e abbastanza caldo. Il bello รจ proprio che dร  l'impressione di indossare una gonna ma siamo in pantaloni! Ho messo un collant consistente in tono. Scarpe le mie Chie Mihara ๐Ÿ˜‰ Sopra il cappotto color bordeaux di Caterina Lancini, sempre su Qvc e sempre della famiglia della pantagonna. Un cappotto che ricorda tempi lontani e sicuramente dร  un tocco bon ton all'intero outfit. Ricco di dettagli, a cominciare dalle rouches in raso, che adornano i polsi ed il collo, per finire con il bottone gioiello che dร  luce al volto. Non si puรฒ stare di certo senza sciarpa (di Annacristy Milano) e cappello (basco morbidoso e caldo comprato alle bancarelle), naturalmente tutto in tono, come anche la borsa di Save My Bag.
received_10212927037923783
Questa foto รจ stata scattata da Giacomo Russo, fotografo che si trovava qui per Miss Inverno 2017 ๐Ÿ˜Š e che vedendomi, mi ha omaggiato di alcuni scatti… Queste sono piccole sorprese della vita ๐ŸŒน

E a voi piace il Natale e dove vi trovate a vostro agio? ๐Ÿ˜Š๐Ÿ˜‰

DSC_4313.JPG

2 risposte a “Brrr… Che freddo a Miss Inverno ๐Ÿ˜Šโ„โ›„ Andora. 13 dicembre 2017.”

  1. Bellissimo outfit cara! Il cappotto di Caterina Lancini ti sta benissimo ๐Ÿ˜˜

    "Mi piace"

    1. Grazie Isa, sono contenta ti sia piaciuto il mio abbinamento ๐Ÿ˜Š grazie ancora, a presto ๐Ÿ˜˜๐Ÿ˜˜๐Ÿ˜˜

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: